Ultime Notizie
Dote Scuola 2017-2018 » Regione Lombardia ha confermato anche per l'anno scolastico 2017-2018 il sistema di contributi Dote Scuola, che si articola in due componenti: “Buono scuola” e “Contributo per l’acquisto di libri di testo, dotazioni tecnologiche e strumenti per la didattica”. Il contributo consiste in un buono virtuale elettronico finalizzato a contribuire ad alcune spese scolastiche. Le domande devono essere presentate solo on line fino alle alle ore 17 del 15 giugno 2017. Per chi ha necessità del supporto dell’Ufficio Educazione e Formazione la scadenza è il 14 giugno entro le ore 17.30. Per essere ammessa, la domanda deve essere protocollata: chi non possiede Carta Regionale dei Servizi (CRS) o altra carta dotata di firma digitale deve rivolgersi all’Ufficio Educazione e Formazione; chi invece possiede CRS o Carta Nazionale dei Servizi può procedere in autonomia. Per avere le informazioni dettagliate è necessario consultare questi documenti:- Istruzioni sintetiche su requisiti per presentare la domanda, spese ammesse al contributo e come presentare la domanda;- Decreto di Regione Lombardia n. 4005 del 7 aprile 2017;- Allegato al Decreto di Regione Lombardia, con le caratteristiche dei contributi e i requisiti di ammissione. Per ulteriori informazioni è a disposizione l'Ufficio Educazione e Formazione, presso la Biblioteca Civica (ingresso da via Ponti angolo via Battisti) - tel. 039.66.59.453/4, aperto il lunedì e il venerdì dalle 9.00 alle 12.00, il mercoledì dalle 9.00 alle 17.30.   //
Asili nido anno educativo 2017/2018: contributi alle famiglie per il sostegno delle rette » Anche per il prossimo anno educativo l’amministrazione Comunale con la delibera di Giunta approvata il 7 aprile scorso  ha deliberato le "Modalità e criteri per l'erogazione di sostegni economici alle famiglie per l'accesso ai servizi di asili nido-anno educativo 2017/18”.Come già avvenuto lo scorso anno sono stati stanziati a bilancio delle risorse economiche destinate alle famiglie sottoforma di contributi per la frequenza degli asili nido di Vimercate accreditati.Confermata inoltre la stessa modalità di partecipazione alla domanda che sarà definita in base al reddito ISEE e che comunque non deve essere superiore a 25.000 €.Tre le fasce:  la prima con ISEE fino a € 10.000, la seconda  fascia con ISEE da € 10.001 a € 18.000 e ultima con ISEE da € 18.001 a € 25.000.Nel dettaglio i contributi saranno per tre fasce:- la 1^ fascia un contributo mensile € 370 pari a n. 14 contributi full time e n. 2 contributi mensili da € 185 per la frequenza part time; - per la 2^ fascia un contributo mensile € 300 per n. 12 contributi full time e n. 3 contributi mensili da € 150 per la frequenza part time.- per la 3^ fascia un contributo mensile € 250 per n. 11 contributi full time e n. 3 contributi mensili da € 125 per la frequenza part time. Si precisa che per ogni fascia è stato individuato un numero massimo di "contributi alla frequenza", fermo restando che le somme che risultassero eventualmente inutilizzate su una fascia saranno utilizzate su fasce di maggior richiesta;Inoltre per ciascuna fascia di reddito ISEE la precedenza è data al reddito inferiore e gli esuberi passano alla fascia successiva.Il contributo verrà erogato dal Comune di Vimercate direttamente agli asili nido a seguito di rendicontazione mensile delle presenze.Le domande potranno essere presentate dal 18 aprile al 20 maggio 2017 presso Spazio Città in via Papa Giovanni XXIII,11.Scarica il modulo di iscrizioneScarica l'elenco dei nidi accreditati Maggiori informazioni: Numero Verde 800.012.503   ...
Smaltimento eternit e nuova copertura con fotovoltaici, agevolazioni fino al 65% » L'inail ha pubblicato un bando dedicato alle imprese che intendono sostituire la copertura in eternit con una nuova copertura installando un impianto fotovoltaico. Il bando Inail (scadenza 5 giugno 2017) è destinato a qualunque categoria di impresa per ogni settore e dimensione e prevede la concessione di contributi a fondo perduto in conto capitale pari al 65% delle spese ammesse per la sostituzione della copertura in eternit,  per un’agevolazione massima di € 130.000.I soggetti destinatari dei contributi sono quelle Imprese che, al momento della domanda, possiedono alcuni requisiti:- Avere attiva l’unità produttiva per la quale intende realizzare il progetto; - Iscrizione al Registro Imprese o all’Albo Imprese Artigiane; - Non essere in liquidazione volontaria o sottoposta a procedure concorsuali; - Essere assoggettata ed in regola con gli obblighi contributivi; - Non aver chiesto né ricevuto altri contributi sul progetto oggetto della domanda; - Non aver ottenuto il provvedimento di ammissione sui bandi INAIL 2013, 2014, 2015; - Non aver ottenuto il provvedimento di ammissione al finanziamento per il Bando FIPIT 2014. Oltre al bando inail c'è la possibilità di usufruire della NUOVA SABATINI TER che consiste nel contributo in conto interessi ad abbattere del 2,75% il tasso applicato ai seguenti interventi finanziari per l'acquisto di un impianto fotovoltaico:– FINANZIAMENTO BANCARIO a medio termine (massimo 5 anni) sul 100% del valore del bene, concesso da istituti convenzionati;– LEASING a medio termine (massimo 5 anni) sul 100% del valore del bene, concesso da INTERMEDIARI convenzionati.Anche in questo caso i soggetti destinatari dei contributi sono quelle Imprese che, al momento della domanda abbiano una sede operativa in Italia e siano regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle imprese.

Mensa scolastica

PDF  Stampa  E-mail 

CONTROLLO CONTO MENSA

>>> Iscrizioni on line anno scolastico 2017-2018 <<<

Dal 1° al 31 maggio 2017 è possibile effettuare le iscrizioni on line al servizio mensa per l'anno scolastico 2017-2018.


>>> Attestati spese servizio mensa 2016 per dichiarazione dei redditi <<<

Gli attestati riportanti le spese sostenute nel 2016 per il servizio di refezione scolastica, utili per richiedere le detrazioni
nella dichiarazione dei redditi 2017, sono in distribuzione ad ogni alunno/a nelle scuole.

I genitori dei bambini e/o ragazzi che non fruiscono più del servizio
potranno richiederlo via e-mail a CIR all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA

L’erogazione del servizio di refezione scolastica - attribuito ai Comuni dagli artt. 45 e 46 del D.P.R. 616/1977 - costituisce un pre-requisito per lo svolgimento del tempo pieno nella scuola primaria, per consentire l’articolazione dell’orario della scuola dell'infanzia sull’intera giornata e per l'effettuazione dei rientri pomeridiani nella scuola secondaria di 1° grado.

La refezione scolastica non rappresenta solo un momento meramente di servizio, ma contribuisce al carattere educativo dell’intera attività scolastica, cercando di trasmettere agli/alle alunni/e sane abitudini alimentari, nel più ampio programma di educazione alla salute.

FINALITA'

Garantire un servizio che risponda ai parametri di qualità/quantità indicati dalle direttive regionali e che contribuisca a trasmettere agli/alle alunni/e sane abitudini alimentari, coerentemente ai programmi di educazione alla salute.

Il servizio di refezione scolastica viene affidato in gestione ad un’azienda specializzata, attualmente rappresentata dalla Cooperativa Italiana di Ristorazione (C.I.R.) di Reggio Emilia, che si avvale di un centro di cottura unificato, che si trova presso la scuola primaria “Leonardo da Vinci”, dove vengono preparati i pasti, poi trasportati ai singoli plessi scolastici.


I MENU'

I menu vengono predisposti dalla ditta Concessionaria del servizio, con l'approvazione di dietisti e nutrizionisti dell'ATS (ex ASL) e tengono conto dei suggerimenti e indicazioni forniti dalle Commissioni mensa e dalle insegnanti, attraverso le schede che pervengono all'Ufficio educazione e formazione in corso d'anno.

E’ previsto l’impiego di diversi alimenti biologici: pasta, riso, orzo, farro, farina, passata e polpa di pomodoro, mozzarella, mortadella, yogurt, uova, legumi secchi (fagioli, ceci, lenticchie), frutta (mele, pere, arance, mandarini), verdura (broccoli, bieta erbette, carote, piselli, fagiolini, zucchine, spinaci, insalata, finocchi), minestrone, olio extravergine di oliva per condimento a crudo, cioccolato.
Viene servita acqua del rubinetto con l’obiettivo di favorire il consumo dell’acqua pubblica, che a Vimercate è buona e controllata, e ridurre la produzione di rifiuti.
I menu sono elaborati su tre periodi (autunnale, invernale, primaverile-estivo), ciascuno strutturato su sei settimane. Per ogni menu vengono proposte verdure e frutta di stagione e piatti con ingredienti stagionali.

- DIETE SPECIALI

I genitori sono tenuti a comunicare con certificazione medica tutte le malattie che necessitano l'esclusione di alcuni alimenti, le allergie e le intollerenze dei propri figli per poter procedere alla predisposizione di diete specifiche.
La certificazione medica va presentata all’ufficio educazione e formazione unitamente al modulo di richiesta della dieta speciale.
In caso di allergie o intolleranze multiple la predisposizione della dieta speciale da parte dell'ATS (ex ASL) è a pagamento.

Sono previste anche diete speciali per motivi etici/religiosi in questo caso non occorrono certificati ma la sola compilazione del modulo di richiesta della “dieta speciale”.
E' fondamentale che anche la scuola sia opportunamente informata con segnalazione scritta alle insegnanti e alla segreteria.

- modulo di richiesta della dieta speciale.


QUANTO COSTA

RETTE 2016/17 PER REDDITO ISEE 1° figlio 2° figlio 3° e altri figli
Fino a 8.500,00 € € 2,97 € 2,57 € 2,40
Da 8.501,00 € a 11.500,00 €
€ 3,76
€ 3,41 € 3,08
Da11.501,00 € a 30.000,00 € € 4,75 € 4,29 € 3,90
Oltre 30.000,00 € € 5,00 € 4,54 € 4,15
Per gli alunni non residenti la rettà è di 5,10 €
Costo merenda: 0,80 (solo per gli alunni delle Scuole dell'infanzia che fruiscono del tempo prolungato)

 

 

 

 

 

 

 




A tutti gli/le alunni/e viene applicata, in fase di iscrizione, in automatico la tariffa massima, tenendo in considerazione la riduzione per i secondi e successivi figli fruitori del servizio.

COME OTTENERE LE RIDUZIONI

Per ottenere le riduzioni sulla tariffa massima i genitori degli alunni residenti dovranno presentare l’ISEE in corso di validità all’ufficio Educazione e Formazione o a Spazio Città. L’applicazione delle riduzioni avverrà dall’inizio dell’anno scolastico se l’attestazione ISEE verrà presentato prima dell’inizio della scuola, dal giorno dopo la presentazione ad anno scolastico già iniziato.
E’ possibile richiedere ulteriori riduzioni della tariffa solo in presenza di straordinari e gravi motivi di indigenza e di documentato disagio socio-economico. I benefici concessi hanno efficacia temporale limitata a ciascun anno scolastico. In questo caso occorre chiedere un appuntamento all’ufficio Servizi Sociali. Anche queste eventuali riduzioni hanno efficacia dal giorno dopo la data dell’appuntamento avuto con le assistenti sociali.

L’attestazione ISEE può essere richiesta, previo appuntamento, a Spazio Città, presso i CAF cittadini ed on-line (serve il PIN d’accesso) sul sito internet dell’INPS. Vi consigliamo di richiedere l’attestazione ISEE quanto prima per evitare di congestionare gli uffici che la rilasciano.

COME FUNZIONA
La gestione del servizio si avvale di un sistema informatizzato, che permette, grazie alle tecnologie informatiche:
-    ai genitori di effettuare i pagamenti delle rette e di monitorare il proprio “conto-mensa”;
-    alle scuole di gestire la prenotazione giornaliera dei pasti.

Si ricorda che devono iscriversi al servizio di refezione tutti gli alunni/e delle scuole materne, elementari e medie, frequentanti il tempo scuola pomeridiano e che l’iscrizione deve essere rinnovata ogni anno scolastico.

Ad ogni alunno/a frequentante il servizio nell’anno scolastico 2015/16 è stato assegnato un codice personale (PAN) al quale sono associati tutti i suoi dati (scuola di frequenza, retta da pagare, eventuali diete alimentari, ecc.). Il codice PAN dei nuovi iscritti verrà inviato via e-mail  prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Il codice PAN serve per associare i pagamenti effettuati al credito dell’alunno/a.
Il codice sarà valido per l’intero ciclo di  frequenza scolastica e andrà utilizzato dal genitore per effettuare i pagamenti dei pasti.

Il credito è legato al codice PAN; il saldo residuo alla fine dell’anno scolastico verrà quindi mantenuto per l’anno successivo.

I genitori degli alunni alla fine del ciclo di studi sono invitati a ricaricare il conto mensa in base al numero dei pasti effettivi, in modo da non arrivare alla fine dell’anno scolastico con un credito residuo. In caso comunque rimanga del credito, il genitore potrà richiedere il rimborso al Comune (solo per crediti superiori a 5 euro).


COME SI PAGA

Ad ogni alunno/a è associato un codice detto "PAN". Il CODICE PAN serve per ricaricare del "conto mensa". Ogni bambino lo terrà invariato fino alla fine della fruizione del servizio mensa. Non cambia quindi ogni anno.
I pasti dovranno essere pagati anticipatamente secondo le rette stabilite annualmente dall’Amministrazione Comunale.  I genitori sono liberi di effettuare le ricariche con la frequenza e per gli importi che più gli sono congeniali, a condizione che all’atto della prenotazione del pasto il “conto mensa” individuale dell’alunno/a disponga sempre del credito corrispondente ad almeno 1 pasto.

Le modalità di pagamento sono le seguenti:
a)    in contanti o con bancomat presso i seguenti esercizi pubblici:


Bar La locomotiva - Piazza Marconi, 7
Tutti i giorni
8-13 / 14-21 (domenica apertura 9.30)
Farmacia Comunale, via Passirano 21 da lunedì a sabato 8.30-12-30 e 15.00-19.30
Supermercato SISA, via Don Lualdi, 4 (Ruginello) Tutti i giorni 8.30-12.30 e 15.30-19.30 (domenica solo la mattina) - Pagamenti solo in contanti - NO BANCOMAT
Edicola di via Madonna, 31 (Oreno)
Tutti i giorni 7.30-12.30 / 15-19.30
(domenica solo la mattina)

 


Non è previsto alcun costo aggiuntivo.

Occorre comunicare il codice PAN dell’alunno/a e l’importo della ricarica.
Questi pagamenti sono visionabili sul “conto mensa” il giorno successivo agli stessi.

b) con bancomat presso gli sportelli automatici di Banca Intesa
Ricariche disponibili 24 ore su 24. Insieme allo scontrino, avrete l’estratto conto delle ultime operazioni.
Per ogni operazione di ricarica viene addebitato all’utente il costo della commissione bancaria (€ 1,10).

c) con il cellulare con sistemi “android” e “ios” con carta di credito
Occorre:
1. scaricare l’app “spazio scuola” da google play store o “apple store”
2. inserire il codice di attivazione 1128821206
3. inserire le proprie credenziali
Non è previsto alcun costo aggiuntivo a quello previsto dalla vostra banca.

d) via internet con carta di credito o con bonifico bancario (mybank)

E’ possibile ricaricare il credito dei servizi di refezione scolastica con carta di credito (circuiti Visa e MasterCard) o tramite bonifico bancario, con il sistema di pagamento chiamato MyBank.
MyBank crea un collegamento diretto online tra il conto corrente bancario del cliente e la banca dell'esercente, evitando di richiedere e memorizzare i dati personali.
Occorre:
- accedere al
sito
- inserire le credenziali
Non è previsto alcun costo aggiuntivo a quello previsto dalla vostra banca.

COME AVVIENE LA PRENOTAZIONE GIORNALIERA DEL PASTO

L’alunno/a non ha alcuna tessera nè dovrà ricordare il proprio codice personale. La presenza e la prenotazione del pasto verranno registrate ogni mattina dal personale scolastico. Ad ogni pasto, ed eventuale merenda (solo per il post-scuola della scuole dell'infanzia), verrà scalato il costo relativo dal “conto mensa” dell’alunno/a.
E’ importante che le uscite anticipate vengano comunicate prima delle ore 10 agli operatori scolastici, diversamente il pasto verrà comunque addebitato. Invece gli ingressi dopo tale ora vanno comunicati almeno il giorno prima per consentire la prenotazione del pasto.

Orari di somministrazione dei pasti:
- scuole dell'infanzia:        11.45-12.00
- scuole primarie:             12.00  1° turno
13.10  2° turno
- scuole secondarie 1° grado:     13.30

COME CONOSCERE LO STATO DEI PAGAMENTI E DEI PASTI CONSUMATI
La famiglia attraverso le credenziali che sono state distribuite nelle scuole ad aprile 2016 o (per i nuovi iscritti) registrandosi, potrà direttamente ed in qualunque momento controllare il “conto-mensa” dei propri figli e, se necessario, aggiornare i propri dati (indirizzo, telefono, e-mail).

COMMISSIONE DI CONTROLLO DELLA REFEZIONE SCOLASTICA
Le operazioni di controllo sulla qualità del servizio erogato e di sorveglianza sul buon andamento della refezione sono di competenza del Servizio di Medicina Scolastica dell’ATS (ex ASL) e del Comune, che si avvale del supporto della Commissione di Controllo della Refezione Scolastica.
Un apposito Regolamento disciplina il funzionamento di quest’ultima.

CHI FA COSA
Spetta al Comune: l’organizzazione, il coordinamento e la gestione del servizio.

Spetta alle istituzioni Scolastiche: la rilevazione e prenotazione quotidiana dei pasti da parte della scuola mediante tablet; la pulizia dei locali refettorio; la segnalazione di richieste di diete speciali, anche a seguito di invio della famiglia all’ufficio educazione e formazione; verifica finale del prospetto elaborato dal Comune/ditta di ristorazione relativamente alla predisposizione scuola per scuola di diete speciali; Istituzioni Scolastiche: controllo da parte delle insegnanti della somministrazione delle diete speciali e vigilanza sulla consumazione del pasto.

Spetta alla Ditta concessionaria: la preparazione dei pasti, l’apparecchiatura, la distribuzione delle pietanze, la sparecchiatura e la pulizia dei tavoli e dei locali cucina.

SE NON SI PAGA O SI PAGA IN RITARDO

Ciascun alunno/a  può usufruire del servizio di mensa scolastica fino ad esaurimento dell’importo pagato.

Il sistema aggiorna automaticamente la situazione contabile di ciascun alunno, permettendo  di verificare in tempo reale il numero dei pasti consumati,  i pagamenti ed il corrispondente saldo finanziario, positivo o negativo. Nel caso in cui il sistema evidenzi che il credito sia in corso di imminente esaurimento o che il credito sia esaurito, viene inviato automaticamente un messaggio SMS di avviso sul cellulare (o tramite e-mail), affinché i genitori provvedano ad effettuare la ricarica con le modalità di pagamento descritte.
Qualora il genitore non provveda alla regolarizzazione, verrà inviata una lettera di sollecito con l’avvertenza che, nel caso di inadempienza protratta, verrà avviata l’azione legale per il recupero coattivo degli importi dovuti.

----------------------------------------------------------------------

- LINEE GUIDA

- Linee guida nutrizionali per la stesura dei capitolati d'appalto

- Linee guida nutrizionali per la ristorazione scolastica *

* (aggiornamento delle linee guida nutrizionali dell'ASL, con particolare riferimento alle diete speciali)

----------------------------------------------------------

- CAPITOLATO PER LA CONCESSIONE DEI SERVIZI DI REFEZIONE SCOLASTICA e altri

----------------------------------------------------------

Per ulteriori informazioni

Ufficio educazione e formazione c/o Biblioteca Civica (accesso da via Ponti ang via Battisti)

Aperto il lunedì dalle 9.00 alle 12.00, mercoledì dalle 9.00 alle 17.30 e venerdì dalle 9.00 alle 12.00

Tel. 039.66.59.453/4 - mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Bookmark and Share

Comune di Vimercate - Piazza Unità d'Italia, 1 - 20871 Vimercate (MB) - Tel 039.66591 Fax 039.6084044
Email: spaziocitta@comune.vimercate.mb.it - PEC: vimercate@pec.comune.vimercate.mb.it - P.I. 00728730961 - C.F. 02026560157

Valid HTML 4.01 Strict CSS Valido!