Ultime Notizie
Piscina Comunale: domande frequenti » In conseguenza alla ricezione di una nota del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Milano, ricevuta il 3 luglio 2018, con la quale si esprimeva parere contrario al rilascio del certificato di prevenzione incendi, mercoledì 4 luglio il Sindaco di Vimercate Francesco Sartini ha firmato una diffida che ha imposto la sospensione delle attività in corso, chiedendo al gestore di garantire la custodia e la manutenzione della struttura fino alla riconsegna. Leggi il comunicato stampa relativo alla chiusura dell'impianto. Domande frequenti Abbiamo raccolto alcune delle domande più frequenti poste in questi giorni dai Cittadini in seguito alla chiusura della piscina di Vimercate Cosa devo fare se sono abbonato al nuoto libero presso la piscina o se ho iscritto i miei figli a uno dei campi estivi organizzati da In Sport a Vimercate?In Sport SRL SSD ha predisposto un piano di organizzativo per venire incontro alle esigenze di iscritti e utenza libera cercando di limitare al massimo possibili disagi. Leggi il comunicato stampa della società sportiva con tutte le informazioni.Quali altri campi estivi sono organizzati nella nostra Città?Clicca sul link per visitare la pagina riassuntiva di tutti i centri estivi organizzati a Vimercate.La chiusura della piscina si poteva evitare?No, non si poteva. Il 3 luglio 2018 il Sindaco ha ricevuto la comunicazione con la quale il Comando dei Vigili del Fuoco di Milano lo informava del parere contrario al rilascio del certificato prevenzione incendi, senza concedere ulteriori possibilità. In assenza di questo documento non sussistono le condizioni per tenere aperto l’impianto.Non si poteva tenere aperta almeno la vasca esterna per garantire lo svolgimento dei campi estivi? La possibilità è stata presa in considerazione, ma anche in questo caso la risposta è no, perché il funzionamento della vasca esterna è legato a strutture che si trovano all’interno dell’impianto natatorio. Anche ammettendo di indiv...
Ambrosia: i provvedimenti per limitare la diffusione e la proliferazione » E’ stata pubblicata l’ordinanza a firma del Sindaco Francesco Sartini per la prevenzione dell'allergia da polline di Ambrosia.Questa pianta appartiene alla famiglia delle composite ed è una pianta erbacea con foglie frastagliate, fusto di colore verde e peloso e fiori che si estendono sopra le foglie di colore verdastro e giallo.Il suo periodo di fioritura va dalla fine di luglio alla fine di ottobre: la pollinazione più intensa è da metà agosto a metà settembre periodo nel quale produce grandi quantità di polline, per cui fortemente allergizzante. L'ambrosia cresce, di preferenza, sui terreni coltivati a cereali una volta effettuato il raccolto, sui terreni incolti, sulle aree verdi abbandonate, sulle aree industriali dismesse, sulle terre smosse dei cantieri, sulle banchine stradali, sulle rotatorie e spartitraffico, sulle massicciate ferroviarie, sugli argini dei canali, sui fossi ed in generale su tutte le aree abbandonate e semi-abbandonate, nonché sui campi coltivati con semine rade quali il girasole e la soia.Di qui il provvedimento del Sindaco che chiede a diversi soggetti (ai proprietari e/o conduttori pubblici e privati di terreni incolti o coltivati, proprietari di aree agricole, aree verdi incolte e di aree industriali dimesse, agli amministratori di condominio e ai conduttori di cantieri edili e per infrastrutture viarie) di farsi carico, oltre che di una vigilanza molto attenta, di periodici e puntuali interventi di manutenzione e pulizia. In particolare di effettuare gli sfalci prima della maturazione delle infiorescenze (abbozzi di infiorescenza 1-2 cm) e assolutamente prima dell’emissione di polline. Pertanto si deve intervenire su piante alte mediamente 30 cm, con un’altezza di taglio più bassa possibile. Gli sfalci devono essere eseguiti nei seguenti periodi:-  I° sfalcio ultima settimana di luglio-  II° sfalcio fra la fine della seconda decade e l’inizio della terza decade di agostoSono previste sanzioni pecuniarie in caso di non ottemperanza...
“In forma nel parco”: tenersi in forma all’aperto » Dal 18 giugno al 3 agosto e dal 3 al 7 settembre al Parco Sottocasa ritorna “In forma nel parco” nella stessa formula degli anni precedenti: frequenza gratuita e la possibilità di scegliere due percorsi GREEN e BLUE.Fondamentale come sempre la collaborazione con le associazioni come il CAI di Vimercate, l’ASD Bergamo 33 e Muoviti ad Arte ASD che permettono la realizzazione di questa attesa iniziativa.I PERCORSIIl percorso GREEN è strutturato secondo attività nei parchi e in percorsi cittadini; chi sceglie questo percorso svolgerà attività di movimento anche sul territorio cittadino e nelle frazioni, chi viceversa sceglie il percorso BLUE svolgerà attività più circoscritte all’interno del parco Sottocasa.Due gli orari disponibili la mattina dalle ore 10.00 alle ore 11.00 (dal lunedì al giovedì) e il pomeriggio dalle ore 18.30 alle ore 19.30 (dal martedì al venerdì).Nell’opuscolo in distribuzione a Spazio Città o disponibile sul sito internet comunale sono indicati il calendario suddiviso per data o per attività.Alcuni esempi del percorso BLUE sono: zumba, pilates, GAG, tai chi, total body. Mentre per il percorso GREEN troviamo attività a corpo libero, con elastico e in movimento, mobilità e tonificazione.Il punto di ritrovo è il Parco Sottocasa accesso da via Galbussera o per le camminate con il CAI nei punti indicati sul programma.Accesso libero e adesione obbligatoria presentando la dichiarazione di esonero di responsabilità direttamente agli istruttori da ritirare a Spazio Città.

Fondo Solidale per il Lavoro

PDF  Stampa  E-mail 

logo fondo solidale

Che cos'è
Il Fondo Solidale per il Lavoro raccoglie l’eredità del Fondo Città Solidale con lo scopo di dare seguito a quella prima positiva esperienza, adeguandola alle mutate esigenze di oggi.
Nei primi anni della crisi, il Fondo Città Solidale nacque con l’intento di dare un aiuto tempestivo alle molte persone trovatesi da un giorno all’altro senza lavoro. Questo fenomeno è andato con il tempo riducendosi di intensità, ma continua a essere molto difficile, per chi è rimasto disoccupato, reinserirsi nel mercato del lavoro.
La sfida attuale è allora quella di aiutare queste persone, dando loro non solo un aiuto economico, ma anche e soprattutto l’opportunità di tornare a dare il proprio contributo alla società, svolgendo prestazioni che, oltre a essere ricompensate, diano loro un ruolo attivo, restituendo dignità e autostima.
Possono contattare il Fondo per il Lavoro sia i cittadini in situazione di bisogno sia le realtà (aziende, associazioni, enti, cooperative) disponibili a offrire loro l’opportunità di svolgere mansioni lavorative. La retribuzione di tali incarichi sarà a carico del Fondo stesso.

Come funziona e come vi si accede
Il Comune di Vimercate sostiene il Fondo Solidale per il Lavoro e collabora con il consiglio di gestione.
ECFoP (Ente Cattolico di Formazione Professionale - centro lavoro accreditato) si occupa della presa in carico delle persone da inserire nel progetto, fornisce consulenza nella stesura del curriculum vitae e predispone un piano d’azione personalizzato volto a favorire il reinserimento lavorativo.
Ricordiamo che possono chiedere l’aiuto del Fondo Solidale per il lavoro le persone residenti a Vimercate da almeno un anno, che si trovino in situazione di privazione occupazionale determinata da assenza o riduzione del lavoro e che non beneficino di ammortizzatori sociali.
Il Consiglio di Gestione, invariato rispetto alla precedente esperienza del Fondo Città Solidale, monitora l’andamento del progetto, gestisce e conferma le borse lavoro attivate, in collaborazione con ECFoP e con l’ufficio servizi sociali.
I tirocini possono svolgersi o presso il Comune e sue partecipate, oppure presso aziende, cooperative, artigiani e commercianti di Vimercate.

Come contribuire
Tutti possono versare il proprio contributo tramite bonifico bancario a: Fondazione Comunità di Monza e Brianza Onlus (IBAN: IT21Z0558420400000000029299), indicando la causale “Fondo Solidale per il Lavoro - Vimercate”.
Ricordiamo che la donazione su questo conto corrente dà diritto ad agevolazione fiscale su modello 730 e Unico.

Contatti
Il numero da chiamare, sia per chiedere l’aiuto del Fondo sia per segnalare la propria disponibilità a offrire mansioni lavorative è: 039-6081005.

 

Lettera per aziende, negozi, cooperative di Vimercate

Comunicato stampa

Locandina promozionale per le aziende del territorio

Video: Francesco Sartini (Sindaco di Vimercate)

Video: Carla Riva (Comitato di Gestione Fondo Solidale per il Lavoro)


 

 

In collaborazione con

 

logo comune

fondazione monza e brianza

ecfop

 


 

 

 

 




 

Bookmark and Share

Comune di Vimercate - Piazza Unità d'Italia, 1 - 20871 Vimercate (MB) - Tel 039.66591 Fax 039.6084044
Email: spaziocitta@comune.vimercate.mb.it - PEC: vimercate@pec.comune.vimercate.mb.it - P.I. 00728730961 - C.F. 02026560157

Valid HTML 4.01 Strict CSS Valido!