Ultime Notizie
Piscina Comunale: domande frequenti » In conseguenza alla ricezione di una nota del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Milano, ricevuta il 3 luglio 2018, con la quale si esprimeva parere contrario al rilascio del certificato di prevenzione incendi, mercoledì 4 luglio il Sindaco di Vimercate Francesco Sartini ha firmato una diffida che ha imposto la sospensione delle attività in corso, chiedendo al gestore di garantire la custodia e la manutenzione della struttura fino alla riconsegna. Leggi il comunicato stampa relativo alla chiusura dell'impianto. Domande frequenti Abbiamo raccolto alcune delle domande più frequenti poste in questi giorni dai Cittadini in seguito alla chiusura della piscina di Vimercate Cosa devo fare se sono abbonato al nuoto libero presso la piscina o se ho iscritto i miei figli a uno dei campi estivi organizzati da In Sport a Vimercate?In Sport SRL SSD ha predisposto un piano di organizzativo per venire incontro alle esigenze di iscritti e utenza libera cercando di limitare al massimo possibili disagi. Leggi il comunicato stampa della società sportiva con tutte le informazioni.Quali altri campi estivi sono organizzati nella nostra Città?Clicca sul link per visitare la pagina riassuntiva di tutti i centri estivi organizzati a Vimercate.La chiusura della piscina si poteva evitare?No, non si poteva. Il 3 luglio 2018 il Sindaco ha ricevuto la comunicazione con la quale il Comando dei Vigili del Fuoco di Milano lo informava del parere contrario al rilascio del certificato prevenzione incendi, senza concedere ulteriori possibilità. In assenza di questo documento non sussistono le condizioni per tenere aperto l’impianto.Non si poteva tenere aperta almeno la vasca esterna per garantire lo svolgimento dei campi estivi? La possibilità è stata presa in considerazione, ma anche in questo caso la risposta è no, perché il funzionamento della vasca esterna è legato a strutture che si trovano all’interno dell’impianto natatorio. Anche ammettendo di indiv...
Ambrosia: i provvedimenti per limitare la diffusione e la proliferazione » E’ stata pubblicata l’ordinanza a firma del Sindaco Francesco Sartini per la prevenzione dell'allergia da polline di Ambrosia.Questa pianta appartiene alla famiglia delle composite ed è una pianta erbacea con foglie frastagliate, fusto di colore verde e peloso e fiori che si estendono sopra le foglie di colore verdastro e giallo.Il suo periodo di fioritura va dalla fine di luglio alla fine di ottobre: la pollinazione più intensa è da metà agosto a metà settembre periodo nel quale produce grandi quantità di polline, per cui fortemente allergizzante. L'ambrosia cresce, di preferenza, sui terreni coltivati a cereali una volta effettuato il raccolto, sui terreni incolti, sulle aree verdi abbandonate, sulle aree industriali dismesse, sulle terre smosse dei cantieri, sulle banchine stradali, sulle rotatorie e spartitraffico, sulle massicciate ferroviarie, sugli argini dei canali, sui fossi ed in generale su tutte le aree abbandonate e semi-abbandonate, nonché sui campi coltivati con semine rade quali il girasole e la soia.Di qui il provvedimento del Sindaco che chiede a diversi soggetti (ai proprietari e/o conduttori pubblici e privati di terreni incolti o coltivati, proprietari di aree agricole, aree verdi incolte e di aree industriali dimesse, agli amministratori di condominio e ai conduttori di cantieri edili e per infrastrutture viarie) di farsi carico, oltre che di una vigilanza molto attenta, di periodici e puntuali interventi di manutenzione e pulizia. In particolare di effettuare gli sfalci prima della maturazione delle infiorescenze (abbozzi di infiorescenza 1-2 cm) e assolutamente prima dell’emissione di polline. Pertanto si deve intervenire su piante alte mediamente 30 cm, con un’altezza di taglio più bassa possibile. Gli sfalci devono essere eseguiti nei seguenti periodi:-  I° sfalcio ultima settimana di luglio-  II° sfalcio fra la fine della seconda decade e l’inizio della terza decade di agostoSono previste sanzioni pecuniarie in caso di non ottemperanza...

Elezioni delle Consulte e del Tavolo dei Giovani 2017

PDF  Stampa  E-mail 

io faccio la mia parte

Si sono svolte nella giornata domenica 26 novembre 2017 le elezioni delle consulte di quartiere. Non si sono potute svolgere, invece, le elezioni per il Tavolo dei Giovani, previste per giovedì 23 novembre. Essendo presente una sola candidatura sono venuti a mancare i presupposti per l'elezione dell'organo consultivo di tipo collegiale.

CONSULTA VIMERCATE CENTRO

Eletti
Daniele Dossi            35 voti
Fausto Galbussera     30 voti
Valeria Tozzi              30 voti
Luigi Bollani               24 voti
Elia D'Acierno            11 voti

Schede valide        68
Schede bianche       0
Schede nulle           0

CONSULTA VIMERCATE NORD
Eletti
Franco Valentini          46 voti
Cristina Bonassi          43 voti
Maddalena Verderio    36 voti

Schede valide        89
Schede bianche       0
Schede nulle           0

CONSULTA VIMERCATE SUD
Candidati
Luca De Musso        17
Mariarosa Scotti      18    

Schede valide          28
Schede bianche         0
Schede nulle             0

NOTA: Non essendo stato raggiunto il quorum (30 votanti), la Consulta Vimercate Sud non si costituisce.

CONSULTA DI ORENO
Eletti
Leonardo Bodini                  46 voti
Daniela Bellodi                    37 voti
Angela Patrizia Gagliano      36 voti    
Piero Cantù                         33 voti

Ex aequo
Paolo Antonio Di Giorgio e Andrea Barbato    22 voti

Schede valide        90
Schede bianche       0
Schede nulle           0

CONSULTA DI VELASCA
Eletti
Paolo Galli           57 voti
Egizia Villa          50 voti
Elisabetta Tres    44 voti

Schede valide        74
Schede bianche       0
Schede nulle           0

CONSULTA DI RUGINELLO
Eletti
Matteo Mauri              131 voti
Cinzia Nebel                 96 voti
Teresa Franca Levati    48 voti

Schede valide       202
Schede bianche        4
Schede nulle            2


Come funzionano le consulte di Quartiere e il Tavolo dei Giovani
Con i regolamenti approvati nel mese di giugno il consiglio comunale di Vimercate ha modificato parte dei regolamenti sugli strumenti partecipativi, modificando quello per il funzionamento delle Consulte di Quartiere, quello per il Tavolo dei Giovani e abrogando la Consulta dei Residenti Privi della Cittadinanza Italiana, intendendo invitare i cittadini stranieri a partecipare alle elezioni in seno alla consulta del quartiere in cui sono residenti.

Le principali novità sono:
- Le Consulte di Quartiere diventano sei. Restano quelle di Velasca, Oreno e Ruginello, mentre quella di Vimercate capoluogo è divisa Vimercate nord, Vimercate Centro e Vimercate Sud.
- nasce il Coordinamento delle Consulte, organo composto dai presidenti dei Quartieri, da quello del Tavolo dei Giovani e dal Sindaco o dal Presidente del Consiglio Comunale. La sua funzione è quella di armonizzare l’attività delle Consulte e promuovere la collaborazione tra esse. Il Coordinamento delle Consulte deve porre la sua attenzione sugli strumenti per una corretta realizzazione della partecipazione e deve assistere e sostenere l'attività delle Consulte, riferendo poi al consiglio comunale tramite il Sindaco o suo delegato.
- La composizione delle Consulte varia a seconda di quanti quanti sono i candidati che si sono presentati, allo scopo di limitare al minimo il rischio che in caso di dimissioni di uno o più eletti durante il mandato, il quartiere si ritrovi senza rappresentanti.
- nascono due nuovi soggetti di partecipazione: l’Assemblea di Quartiere, che esprime pareri sulle proposte avanzate dalla Consulta, e le Commissioni di Lavoro, che si possono istituire all’interno di ciascuna Assemblea di Quartiere allo scopo di proporre o analizzare progetti e di raccogliere le esigenze e le proposte di gruppi specifici di cittadini (gli anziani, i disabili, gli stranieri, ecc.).
- Per il Tavolo dei Giovani tre novità: in primo luogo si introduce la carica del Presidente, che va a definire compiutamente l'assetto istituzionale di questa Consulta; in secondo luogo anche i Giovani sono parte del Coordinamento delle Consulte, proprio nell'ottica di armonizzare e ampliare gli strumenti della partecipazione. Infine, vista la particolare composizione dell’universo giovanile, trascorso metà del mandato il nuovo regolamento introduce la possibilità di “rimescolare il mazzo”, cioè di sostituire i componenti che per motivi anagrafici o di nuovi impegni lavorativi devono lasciare il proprio posto. In caso non bastino i non eletti si potrà indire un bando di raccolta adesioni.
- sono introdotte le Proposte Sociali, strumento con il quale i quartieri sollecitano l’azione dell’Amministrazione Comunale. Ai fini della programmazione economica e finanziaria dell’Amministrazione Comunale per l’anno successivo, le Consulte di Quartiere possono elaborare  quattro tipi di proposte: interventi per il miglioramento dei servizi esistenti, qualora ne rilevino delle carenze; modifica, riorganizzazione o creazione di nuovi servizi; indicazioni sugli obiettivi principali da attuare nei quartieri; proposte di attività da svolgere nel nuovo anno.
La Giunta Comunale, deve acquisire queste proposte e valutarle in sede di elaborazione del bilancio di previsione per l'anno successivo a quello della proposta, motivando un eventuale rifiuto.

Documenti utili:

Regolamento comunale per l'elezione e il funzionamento delle Consulte di Quartiere

Regolamento comunale del Tavolo dei Giovani

Regolamento comunale degli strumenti partecipativi

 

Comune di Vimercate - Piazza Unità d'Italia, 1 - 20871 Vimercate (MB) - Tel 039.66591 Fax 039.6084044
Email: spaziocitta@comune.vimercate.mb.it - PEC: vimercate@pec.comune.vimercate.mb.it - P.I. 00728730961 - C.F. 02026560157

Valid HTML 4.01 Strict CSS Valido!