Ultime Notizie
Avvio della variante parziale al Piano di Governo del Territorio » Inizia ufficialmente da oggi l'iter per l'approvazione della Variante Generale al Piano di Governo del Territorio di Vimercate. Il percorso di approvazione prevede una fase partecipativa che entrerà nel vivo nel prossimo autunno e che sarà articolata secondo le tappe Immaginare, Disegnare, Governare. Martedì 11 luglio, alle ore 21, presso l'Auditorium della Biblioteca Civica di Vimercate, il Sindaco Francesco Sartini illustrerà ai Cittadini i dettagli del percorso di approvazione della variante generale e le modalità mediante le quali dare il proprio contributo.Costanti aggiornamenti sul percorso partecipativo Immaginare, Disegnare, Governare saranno disponibili a partire dai prossimi giorni anche sul sito e sulla pagina Facebook del Comune. Fin da ora è già possibile presentare suggerimenti e proposte tramite lo sportello telematico unificato del Comune di Vimercate, accedendo alla sezione denominata trasmissione di comunicazioni o documenti generici dal cittadino alla Pubblica Amministrazione e seguendo le modalità indicate nell'avviso di avvio del procedimento. Leggi la deliberaAvvio del procedimento relativo alla redazione della variante generale del piano di governo del territorio, ai sensi dell'art. 13 della l.r. 11 marzo 2005 n. 12 e s.m.i. - legge per il governo del territorio - unitamente alla valutazione ambientale strategica (vas) Leggi l'avviso di avvio del procedimentoNell'avviso sono indicate le modalità mediante le quali fin d'ora, e fino al 15 settembre, le proprietà, le associazioni e gli enti interessati, con l'eventuale supporto di una figura tecnica, possono avanzare suggerimenti e proposte, mediante documentazione firmata digitalmente.Durante l'incontro pubblico dell'11 luglio saranno illustrate in antemprima le ulteriori modalità mediante le quali tutti i Cittadini, fino all'autunno, potranno dare il proprio contributo di idee e suggerimenti.

Ecuosacco

PDF  Stampa  E-mail 

ECUOSACCODal 1° gennaio 2016 Vimercate aderisce al progetto Ecuosacco, che vede già impegnati altri Comuni limitrofi, aderenti a CEM Ambiente, dal 2013. Si tratta di nuova sperimentazione sulla raccolta dei rifiuti che farà compiere alla città un altro passo avanti sulla strada della raccolta differenziata.

Come funziona

A partire dal 1° gennaio 2016 le famiglie, le aziende, le scuole, gli esercizi commerciali e le altre attività produttive devono mettere i rifiuti della frazione secca nei sacchi di colore rosso (per le famiglie) e blu (per aziende e negozi), consegnati da Comune e CEM Ambiente.
I sacchi distribuiti sono gratuiti, cioè il loro costo è già pagato con la Tassa Rifiuti.
Questi sacchi hanno la particolarità di essere “intelligenti” cioè dotati di un codice a barre che, al momento della consegna, sarà associato al nucleo familiare o all’azienda. A seconda della propria composizione e tenendo conto di situazioni particolari presenti nei nuclei familiari  (per esempio bambini piccoli, disabili o persone anziane con particolari necessità) o nelle aziende (ad esempio se si tratta di studi professionali o di esercizi commerciali come bar o ristoranti), ogni famiglia e ogni azienda si vedono assegnate una quantità di sacchi stabilita, da utilizzare durante tutto l’anno. I sacchi richiesti in più rispetto a quelli distribuiti dovranno essere pagati, secondo il principio-base dell'ecuosacco: "chi inquina paga". Il prezzo di questi sacchi tiene conto non solo del costo del sacco ma anche dei costi necessari a smaltirlo.

DISTRIBUZIONE PER L'ANNO 2017
Il progetto Ecuosacco proseguirà per tutto il 2017 e da mercoledì 30 novembre fino a sabato 28 gennaio 2017 è prevista una nuova campagna di distribuzione dei sacchi rossi.
Tre i punti di distribuzione: locali ex-Combattenti (di fianco a Spazio Città) in via Papa Giovanni XXIII e alle Farmacie Comunali di Ruginello (via Don Lualdi) e Nord (via Passirano).
Nel dettaglio i giorni e orari:

Locali ex Combattenti, via Papa Giovanni XXIII (di fianco a Spazio Città)
Data
Orario
Data
Orario
Giovedì 1 dicembre
Dalle 16.30 alle 20.30
Giovedì 5 gennaio
Dalle 16.30 alle 20.30
Venerdì 2 dicembre
Dalle 8.30 alle 12.30 e
dalle 16.30 alle 19.00
Sabato 7 gennaio
Dalle 9.00 alle 13.00
Sabato 3 dicembre
Dalle 9.00 alle 13.00
Giovedì 12 gennaio
Dalle 16.30 alle 20.30
Venerdì 9 dicembre
Dalle 8.30 alle 12.30 e
dalle 16.30 alle 19.00
Venerdì 13 gennaio
Dalle 8.30 alle 12.30 e
dalle 16.30 alle 19.00
Sabato 10 dicembre
Dalle 9.00 alle 13.00 Sabato 14 gennaio
Dalle 9.00 alle 13.00
Giovedì 15 dicembre
Dalle 16.30 alle 20.30 Giovedì 19 gennaio
Dalle 16.30 alle 20.30
Venerdì 16 dicembre
Dalle 8.30 alle 12.30 e
dalle 16.30 alle 19.00
Venerdì 20 gennaio
Dalle 8.30 alle 12.30 e
dalle 16.30 alle 19.00
Sabato 17 dicembre
Dalle 9.00 alle 13.00 Sabato 21 gennaio
Dalle 9.00 alle 13.00
Giovedì 22 dicembre
Dalle 16.30 alle 20.30 Giovedì 26 gennaio
Dalle 16.30 alle 20.30
Venerdì 23 dicembre
Dalle 8.30 alle 12.30
Venerdì 27 gennaio
Dalle 8.30 alle 12.30 e
dalle 16.30 alle 19.00
Giovedì 29 dicembre
Dalle 16.30 alle 20.30 Sabato 28 gennaio
Dalle 9.00 alle 13.00
Venerdì 30 dicembre
Dalle 8.30 alle 12.30 e
dalle 16.30 alle 19.00































Farmacia Comunale di Ruginello, via Don Lualdi
Data
Orario
Mercoledì 30 novembre
Dalle 8.30 alle12.30 e
dalle 15.00 alle 19.30
Mercoledì 7 dicembre
Dalle 8.30 alle12.30 e
dalle 15.00 alle 19.30
mercoledì 14 dicembre
Dalle 8.30 alle12.30 e
dalle 15.00 alle 19.30

 

 

 

 

 

 

 

 

Farmacia Comunale Nord, via Passirano
Data Orario
Venerdì 2 dicembre Dalle 8.30 alle12.30 e
dalle 15.00 alle 19.30
Venerdì 9 dicembre Dalle 8.30 alle12.30 e
dalle 15.00 alle 19.30
Venerdì 16 dicembre Dalle 8.30 alle12.30 e
dalle 15.00 alle 19.30

 













QUANTITA' DI SACCHI PER FAMIGLIA.

Rispetto alla prima distribuzione dei sacchi per il 2017 sono state adottate alcune migliorie e in particolare un nuovo sistema di chiusura sacchi (coulisse) e sacchi realizzati con materiale più resistente.
I sacchi per utenza domestica avranno una capacità di 30 litri anziché 40 e, di conseguenza saranno modificate le quantità distribuite indicate nella tabella qui sotto

Sacchi per famiglia
Nucleo Numero rotoli
Numero sacchi
Capacità sacchi
1 componente 3
45
30
2 componenti 4
60
30
3 componenti 5
75
30
4 componenti 6
90
30
5 componenti 7
105
30
6 o più componenti 8
120
30















Integrazioni gratuite

Numero rotoli
Numero sacchi Capacità sacchi
Per ogni bambino/a minore di 3 anni
presente nel nucleo familiare
3
45 30
Presidi sanitari A necessità











QUANTITA' SACCHI UTENZE NON DOMESTICHE (sacchi azzurri)
Rispetto allo scorso anno seppure sono state mantenute le 2 macrocategorie macrocategorie: bar, ristoranti, mense e supermercati  e tutte le altre tipologie di utenze non domestiche a prescindere dalla categoria merceologica, dalla metratura e dal numero degli addetti, da quest'anno il calcolo dei sacchi distribuiti terrà conto anche di quanto è l'ammontare della relativa tassa dei rifiuti (TARI)
Nella tabella la quantità di sacchi distribuita:

Utenze non domestiche
Tari Numero rotoli
Numero sacchi
Capacità sacchi
Fino a 999 € 1
15
120
Da 1.000 a 3.999 € 3
45
120
Oltre 4.000 €
6
90
120










Utenze non domestiche
(categorie speciali:bar, ristoranti, mense e supermercati)
Nucleo Numero rotoli
Numero sacchi
Capacità sacchi
Fino a 999 € 6
90
120
Da 1.000 a 3.999 € 12
180
120
Oltre 4.000 € 24
360
120

 

 

 

 

 

 


COSTO DEI SACCHI AGGIUNTIVI

Utenze domestiche Numero rotoli
Numero sacchi
Capacità sacchi
Costo: € 7,50 1
15
30
Utenze non domestiche
Costo: € 30 1
15
150






.

Le domande e le risposte più frequenti

Per avere ogni tipo di chiarimento potete chiamare l'Ufficio Ecologia (tel. 039.66.59.262-263) oppure potete cercare le vostre domande fra quelle più frequenti a cui abbiamo già fornito una risposta, qui sotto:

- Quale capacità hanno i sacchi rossi e i sacchi blu?
I sacchi rossi (per le famiglie) hanno capacità di 30 litri, quelli blu (per tutte le altre utenze) sono da 120 litri.

- Che cosa devo buttare nei sacchi rossi o blu?
Tutti i rifiuti che non possono essere differenziati. In caso di dubbi è possibile consultare il vocabolario dei rifiuti o la guida "Dove lo butto?" di CEM Ambiente.

- A che cosa serve il codice a barre sui sacchi?
Serve a contabilizzare i sacchi dati a ciascun nucleo familiare o all'azienda.

- Ogni singolo sacco ha il codice a barre?
Sì. Il codice è indicato sulla fascetta del rotolo e su ogni sacco che lo compone.

- La fornitura dei sacchi dura un anno?
Secondo le statistiche sui rifiuti smaltiti a oggi, sì. Se si è virtuosi dura anche più di un anno.

- La frequenza del ritiro dei rifiuti secchi rimane di una volta la settimana?
Sì.

- Come avviene la raccolta nei condomini dove i sacchi si buttano in bidoni più grandi?
Si continuerà a usare il bidone condominale ma lo si dovrà svuotare al momento dell’esposizione sulla strada.

- Se il condominio produce rifiuti indifferenziati che derivano dalle pulizie delle sue parti comuni come li smaltisce?
Deve usare i sacchi di colore blu. Per averli il condominio dovrà registrarsi al ruolo della Tassa Rifiuti compilando e presentando il modulo. La TARI non sarà applicata (perché i condominii ne sono esenti) e il condominio potrà acquistare i sacchi al prezzo di 30 euro per ogni rotolo
.

- Posso inserire nei sacchi rossi (o blu) altri sacchetti di rifiuti indifferenziati?
Sì, ma i sacchetti inseriti devono essere trasparenti o semitrasparenti, in modo che sia possibile vedere quali materiali vi sono all'interno.


- I sacchi diversi da quelli rossi o blu saranno ritirati?
No. Saranno lasciati sul posto e sarà applicato un adesivo di non conformità.

- Il codice a barre serve a stabilire delle sanzioni personali?
No. Serve solo per tenere il conto di quanti sacchi sono consegnati a ogni nucleo familiare o azienda.

- Posso ritirare i sacchi per conto di un’altra persona o di un’altra famiglia?

Sì, basta avere con sé la tessera sanitaria o la Carta Nazionale dei Servizi di quella persona.

- Come funziona la distribuzione quando la famiglia o l’azienda finisce i sacchi assegnati?
Nello stesso modo di quella dei sacchi gratuiti ma i rotoli chiesti in più rispetto alla prima fornitura dovranno essere pagati.

- Come fate a sapere che in una famiglia ci sono bambini piccoli o persone che hanno necessità di pannolini per l'incontinenza?
La banca dati dell'Ecuosacco comprende quella dell'anangrafe, quella dei tributi e l'elenco delle persone che ricevono un contributo dalla ASL per i pannolini per l'incontinenza. Ogni nuovo nato è registrato nella banca dati Ecuosacco entro 10 giorni.

- Se durante l'anno aumentano i componenti del mio nucleo familiare come faccio ad avere i sacchi in più che mi spettano?
Dopo 15 giorni dalla richiesta di residenza o di cambio indirizzo dei nuovi componenti bisogna andare all'Ufficio Ecologia dove si potranno ritirare i sacchi aggiuntivi. Non sono necessarie deleghe o autocertificazioni; le variazioni anagrafiche sono registrate in modo automatico dalla banca dati tributaria.

- Che cosa si deve fare se durante l'anno nasce un bambino, si presenta la necessità di pannolini per l'incontinenza o si cominciano a eseguire terapie mediche a domicilio che comportano smaltimento di grandi quantità di rifiuti indifferenziati?
Ci si deve recare presso l'Ufficio Ecologia dove si potranno ritirare i sacchi necessari. La nascita di un nuovo bambino viene registrata in modo automatico dalla banca dati entro 10 giorni. La necessità di pannolini per l'incontinenza o l'inizio dello svolgimento di terapie mediche domicliari possono essere autocertificati compilando un modulo.

- Se una persona con necessità di pannolini per l'incontinenza non riceve alcun contributo pubblico come si fa ad avere i sacchi supplementari?
Bisogna presentarsi all'Ufficio Ecologia e compilare un modulo di autocertificazione. L'Ufficio consegnerà i sacchi supplementari al momento.

- Che cosa devono fare per avere i sacchi supplementari le persone che eseguono terapie mediche a domicilio che comportano un grande smaltimento di rifiuti indifferenziati ?
Devono presentarsi all'Ufficio Ecologia e compilare un modulo di autocertificazione. L'Ufficio consegnerà i sacchi supplementari al momento.

- Se curo un nipotino o un bambino piccolo che non fa parte del mio nucleo familiare potrei esaurire i sacchi a me assegnati molto prima del previsto. Come faccio?

Se i bambini abitano a Vimercate è possibile tenere qualcuno dei sacchi in più assegnati ai loro genitori. Se i bambini non sono residenti a Vimercate, si dovrà sopportare il costo aggiuntivo degli eventuali sacchi chiesti in più.

- Ci sarà un futuro in cui pagheremo l'esatta quantità di rifiuti che buttiamo?
Sì. Quando la sperimentazione sarà conclusa potremo sostituire la Tassa Rifiuti con una Tariffa. Il Comune non distribuirà più i sacchi ma saranno le famiglie e le aziende a comprare solo quelli che servono. Questo costo rappresenterà la loro tariffa "personalizzata" di smaltimento dei rifiuti. Ad essa dovrà poi essere aggiunta la quota che copre i costi per la pulizia delle strade e lo svuotamento dei cestini. Ecuo-sacco, come dice la stessa parola, è il sistema per smaltire i rifiuti in modo più ECO e anche più EQUO.

- Aumenteranno i casi di chi butterà rifiuti nel sacco del multipak o nei cestini?
Putroppo i gesti incivili sono inevitabili ma questo è indipendente dall'ecuosacco. I Comuni che lo usano non hanno visto peggiorare la qualità del loro multipak. C'è stato un fenomeno di abbandono nei cestini che però è rientrato entro breve tempo nei livelli della situazione precedente l’introduzione dell’ecuosacco. Non vediamo alcuna ragione per cui i cittadini di Vimercate possano comportarsi in modo meno civile degli altri. L'Ufficio Ecologia e la Polizia Locale continuano a impegnarsi ogni giorno nel controllo sui rifiuti abbandonati e a multare i loro proprietari, quando sono individuati.

Documenti e link utili

Presentazione progetto Ecuosacco (.pdf)

Vocabolario dei rifiuti (.pdf)

Domande e risposte di CEM Ambiente

Dove lo butto? Scrivi il tipo di rifiuto e leggi dove buttarlo

DifferenziaTi, la app di CEMAmbiente per smartphone e tablet

Traduzione in diverse lingue straniere

 

Comune di Vimercate - Piazza Unità d'Italia, 1 - 20871 Vimercate (MB) - Tel 039.66591 Fax 039.6084044
Email: spaziocitta@comune.vimercate.mb.it - PEC: vimercate@pec.comune.vimercate.mb.it - P.I. 00728730961 - C.F. 02026560157

Valid HTML 4.01 Strict CSS Valido!