Ultime Notizie
A ottobre via la cabina telefonica di piazza Marconi » Il 1° ottobre prossimo sarà rimossa la cabina telefonica di piazza Marconi. Lo prevedono le misure di razionalizzazione della distribuzione dei punti di telefonia pubblica decise dall'Autorità per le Garanzie delle Comunicazioni.Il piano - spiega l'Autorità nella comunicazione all'Amministrazione Comunale - si rende necessario una volta preso atto delle mutate circostanze tecnologiche e di mercato, che vedono il diffondersi sempre più capillare di telefoni mobili e smartphone e rendono le cabine telefoniche ormai pressoché inutilizzate.Per questo l'Autorità ha autorizzato TIM alla rimozione delle cabine telefoniche, in modo da ridurre i costi di manutenzione e migliorare l'efficienza del servizio, preservando però il matenimento del telefono pubblico in luoghi di grande rilevanza sociale (come gli ospedali, le carceri o le caserme), laddove sia proibito l'uso del telefono cellulare o laddove siano difficili le comunicazioni tramite sistemi di telefonia mobile.La rimozione della cabina telefonica è annunciata dall'affissione di un cartello alla cabina stessa.Nel definire questo processo di progressiva rimozione dei telefoni pubblici l'Autorità ha tenuto conto del principio di massima partecipazione da parte della cittadinanza e delle Amministrazioni Locali, dando la possibilità a chiunque di presentare domanda affinché la cabina non sia rimossa.La domanda, adeguatamente motivata, può essere inviata all'indirizzo di posta elettronica certificata cabinatelefonica@cert.agcom.it, entro 30 giorni dalla data di affissione indicata sul cartello. L'Autorità valuterà le richieste e le motivazioni addotte.
Tesserini venatori: in distribuzione alla Polizia Locale » Sono in distribuzione presso il Comando di Polizia Locale di piazza Marconi i tesserini per l'esercizio della caccia della stagione venatoria 2018/2019.Ogni cacciatore per ritirare il tesserino venatorio dovrà rivolgersi al Comando di Polizia Locale presentando l’originale della licenza di porto di fucile uso caccia (validità 6 anni dalla data di rilascio) la ricevuta di versamento originale o copia del versamento della tassa di concessione governativa di 173.16 € e l’originale o copia del versamento della tassa di concessione regionale di 64,56 euro.Il Comando di Polizia Locale è aperto dal lunedì al sabato dalle 10 alle 12 e il lunedì e giovedì anche nel pomeriggio dalle 14 alle 16.30. Duranti il mese di agosto entra in vigore l’orario estivo con apertura: lunedì 14.00 – 16.30; martedì 10.00 - 12.00; giovedì 10.00-12.00; venerdì 10.00 - 12.00; mercoledì e sabato chiusi Maggiori informazioni al numero 039.66.59.472   Ricordiamo che in base ad un accordo con l’Amministrazione comunale, l’attuale gestore titolare dell’attività, a luglio 2017 aveva predisposto la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) relativa all’impianto natatorio, depositandola presso il Comando dei Vigili del Fuoco di Milano. I Vigili del Fuoco, a seguito di sopralluogo, hanno comunicato a maggio di quest’anno una serie di prescrizioni a carico del gestore da adempiere entro 45 giorni, così come stabilito dalla legge, per poter ottenere parere favorevole alla CPI (certificazione prevenzione incendi). Trascorso il termine dei 45 giorni, non essendo stati completati tutti gli interventi richiesti, è stato comunicato al gestore, al Sindaco e al Prefetto, il parere contrario al rilascio del certificato di prevenzione incendi (CPI), con le dovute conseguenze. Dichiara il Sindaco Francesco Sartini: «Per la sicurezza dei Cittadini, di fronte all’evidenza di una mancanza grave, ho il dovere di procedere alla richiesta di interruzione delle attività. È evidente come la str...
Vimercate Aperta per ferie : un numero di telefono pronto - emergenze » Ritorna  anche  quest’anno  l’iniziativa  “Vimercate  aperta  per  Ferie”  promossa  da  APA  Confartigianato  per  garantire i servizi minimi a chi resterà in città ad agosto. Telefonando al numero verde 800 401 665 i cittadini potranno richiedere l’intervento in tempi rapidi di un professionista a tariffa agevolata.Il numero di telefono disponibile per tutto il mese di agosto e attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17 fornirà i nomi e indirizzi degli artigiani disponibili per i diversi settori in  particolare:  impiantisti,  antennisti,  elettricisti,  idraulici,  imbianchini, estetisti-acconciatori, fabbri, autoriparatori.L’elenco completo è pubblicato qui (Link al sito dell’APA Confartigianato).   Ricordiamo che in base ad un accordo con l’Amministrazione comunale, l’attuale gestore titolare dell’attività, a luglio 2017 aveva predisposto la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) relativa all’impianto natatorio, depositandola presso il Comando dei Vigili del Fuoco di Milano. I Vigili del Fuoco, a seguito di sopralluogo, hanno comunicato a maggio di quest’anno una serie di prescrizioni a carico del gestore da adempiere entro 45 giorni, così come stabilito dalla legge, per poter ottenere parere favorevole alla CPI (certificazione prevenzione incendi). Trascorso il termine dei 45 giorni, non essendo stati completati tutti gli interventi richiesti, è stato comunicato al gestore, al Sindaco e al Prefetto, il parere contrario al rilascio del certificato di prevenzione incendi (CPI), con le dovute conseguenze. Dichiara il Sindaco Francesco Sartini: «Per la sicurezza dei Cittadini, di fronte all’evidenza di una mancanza grave, ho il dovere di procedere alla richiesta di interruzione delle attività. È evidente come la struttura abbia operato per vent’anni senza che ci si preoccupasse della sussistenza delle condizioni necessarie, e dopo la mia elezione, mi sono subito attivato, chiedendo la collaborazione del gestore, ...
Piscina Comunale: domande frequenti » In conseguenza alla ricezione di una nota del comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Milano, ricevuta il 3 luglio 2018, con la quale si esprimeva parere contrario al rilascio del certificato di prevenzione incendi, mercoledì 4 luglio il Sindaco di Vimercate Francesco Sartini ha firmato una diffida che ha imposto la sospensione delle attività in corso, chiedendo al gestore di garantire la custodia e la manutenzione della struttura fino alla riconsegna. Leggi il comunicato stampa relativo alla chiusura dell'impianto. Domande frequenti Abbiamo raccolto alcune delle domande più frequenti poste in questi giorni dai Cittadini in seguito alla chiusura della piscina di Vimercate Cosa devo fare se sono abbonato al nuoto libero presso la piscina o se ho iscritto i miei figli a uno dei campi estivi organizzati da In Sport a Vimercate?In Sport SRL SSD ha predisposto un piano di organizzativo per venire incontro alle esigenze di iscritti e utenza libera cercando di limitare al massimo possibili disagi. Leggi il comunicato stampa della società sportiva con tutte le informazioni.Quali altri campi estivi sono organizzati nella nostra Città?Clicca sul link per visitare la pagina riassuntiva di tutti i centri estivi organizzati a Vimercate.La chiusura della piscina si poteva evitare?No, non si poteva. Il 3 luglio 2018 il Sindaco ha ricevuto la comunicazione con la quale il Comando dei Vigili del Fuoco di Milano lo informava del parere contrario al rilascio del certificato prevenzione incendi, senza concedere ulteriori possibilità. In assenza di questo documento non sussistono le condizioni per tenere aperto l’impianto.Non si poteva tenere aperta almeno la vasca esterna per garantire lo svolgimento dei campi estivi? La possibilità è stata presa in considerazione, ma anche in questo caso la risposta è no, perché il funzionamento della vasca esterna è legato a strutture che si trovano all’interno dell’impianto natatorio. Anche ammettendo di indiv...

Ecuosacco

PDF  Stampa  E-mail 

Dal 1° gennaio 2016 Vimercate aderisce al progetto Ecuosacco, che vede già impegnati altri Comuni limitrofi, aderenti a CEM Ambiente, dal 2013. Si tratta di nuova sperimentazione sulla raccolta dei rifiuti che farà compiere alla città un altro passo avanti sulla strada della raccolta differenziata.

Come funziona

A partire dal 1° gennaio 2016 le famiglie, le aziende, le scuole, gli esercizi commerciali e le altre attività produttive devono mettere i rifiuti della frazione secca nei sacchi di colore rosso (per le famiglie) e blu (per aziende e negozi), consegnati da Comune e CEM Ambiente.
I sacchi distribuiti sono gratuiti, cioè il loro costo è già pagato con la Tassa Rifiuti.
Questi sacchi hanno la particolarità di essere “intelligenti” cioè dotati di un codice a barre che, al momento della consegna, sarà associato al nucleo familiare o all’azienda. A seconda della propria composizione e tenendo conto di situazioni particolari presenti nei nuclei familiari  (per esempio bambini piccoli, disabili o persone anziane con particolari necessità) o nelle aziende (ad esempio se si tratta di studi professionali o di esercizi commerciali come bar o ristoranti), ogni famiglia e ogni azienda si vedono assegnate una quantità di sacchi stabilita, da utilizzare durante tutto l’anno. I sacchi richiesti in più rispetto a quelli distribuiti dovranno essere pagati, secondo il principio-base dell'ecuosacco: "chi inquina paga". Il prezzo di questi sacchi tiene conto non solo del costo del sacco ma anche dei costi necessari a smaltirlo.


DISTRIBUZIONE PER L'ANNO 2018

Da lunedì 15 gennaio 2018 i cittadini iscritti alla tassa rifiuti di Vimercate potranno ritirare la propria dotazione annuale gratuita di sacchetti rossi (ecuosacco) presentandosi con la CRS (Carta Regionale dei Servizi) o il codice fiscale nei tre punti di distribuzione:

- Ufficio ecologia (palazzo Trotti): il lunedì e il venerdì dalle 9.00 alle 12.00
- Farmacia comunale di via Don Lualdi, 6 (Ruginello): aperta dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.30; la domenica dalle 9.00 alle 12.30; chiusa il sabato.
- Farmacia comunale di via Passirano 21/b (Vimercate Nord):  aperta dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle  19.30; chiusa la domenica.

La conferma per il terzo anno consecutivo del progetto dell’Ecuosacco unita ad una corretta differenziazione dei rifiuti ha fatto che sì che molti cittadini vimercatesi stiano ancora utilizzando la dotazione dei sacchi distribuita per il 2017.



AVVISO IMPORTANTE

Il servizio di distribuzione dei sacchi sarà attivo tutto l'anno e in qualsiasi momento.
Chi sta per esaurire la scorta dell'anno precedente potrà ritirare quella relativa al 2018, che, ripetiamo, sarà garantita interamente anche se ritirata nei mesi successivi.
Invitiamo quindi i cittadini a ritirare i sacchi solo se hanno esaurito la dotazione 2017, evitando  inutili code presso i punti di distribuzione e agevolando le persone che li hanno effettivamente esauriti.

 

Quantità di sacchi per famiglia

Sacchi per famiglia
Nucleo Numero rotoli
Numero sacchi
Capacità sacchi
1 componente 3
45
30
2 componenti 4
60
30
3 componenti 5
75
30
4 componenti 6
90
30
5 componenti 7
105
30
6 o più componenti 8
120
30















Integrazioni gratuite

Numero rotoli
Numero sacchi Capacità sacchi
Per ogni bambino/a minore di 3 anni
presente nel nucleo familiare
3
45 30
Presidi sanitari In base alla necessità












Quantità sacchi utenze non domestiche (sacchi azzurri)


Utenze non domestiche
Tari Numero rotoli
Numero sacchi
Capacità sacchi
Fino a 999 € 1
15
120
Da 1.000 a 3.999 € 3
45
120
Oltre 4.000 €
6
90
120










Utenze non domestiche speciali 
(bar, ristoranti, mense e supermercati)
Tari Numero rotoli
Numero sacchi
Capacità sacchi
Fino a 999 € 6
90
120
Da 1.000 a 3.999 € 12
180
120
Oltre 4.000 € 24
360
120

 

 

 

 

 

 


Costo dei sacchi aggiuntivi

Utenze domestiche Numero rotoli
Numero sacchi
Capacità sacchi
Costo: € 7,50 1
15
30
Utenze non domestiche
Costo: € 30 1
15
120

 

.

 

 

 

 

 

Per avere qualsiasi chiarimento potete chiamare l'Ufficio Ecologia (telefono 039.6659.262-263) oppure potete cercare le vostre domande fra quelle più frequenti a cui abbiamo già fornito una risposta qui sotto.

Domande frequenti

- Quale capacità hanno i sacchi rossi e i sacchi blu?
I sacchi rossi (per le famiglie) hanno capacità di 30 litri, quelli blu (per tutte le altre utenze) sono da 120 litri.

- Che cosa devo buttare nei sacchi rossi o blu?
Tutti i rifiuti che non possono essere differenziati. In caso di dubbi è possibile consultare il vocabolario dei rifiuti o la guida "Dove lo butto?" di CEM Ambiente.

- A che cosa serve il codice a barre sui sacchi?
Serve a contabilizzare i sacchi dati a ciascun nucleo familiare o all'azienda.

- Ogni singolo sacco ha il codice a barre?
Sì. Il codice è indicato sulla fascetta del rotolo e su ogni sacco che lo compone.

- La fornitura dei sacchi dura un anno?
Secondo le statistiche sui rifiuti smaltiti a oggi, sì. Se si è virtuosi dura anche più di un anno.

- La frequenza del ritiro dei rifiuti secchi rimane di una volta la settimana?
Sì.

- Come avviene la raccolta nei condomini dove i sacchi si buttano in bidoni più grandi?
Si continuerà a usare il bidone condominiale, ma lo si dovrà svuotare al momento dell’esposizione sulla strada.

- Se il condominio produce rifiuti indifferenziati che derivano dalle pulizie delle sue parti comuni come li smaltisce?
Deve usare i sacchi di colore blu. Per averli il condominio dovrà registrarsi al ruolo della Tassa Rifiuti, compilando e presentando il modulo. La TARI non sarà applicata (perché i condomini ne sono esenti) e il condominio potrà acquistare i sacchi al prezzo di 30 euro per ogni rotolo
.

- Posso inserire nei sacchi rossi (o blu) altri sacchetti di rifiuti indifferenziati?
Sì, ma i sacchetti inseriti devono essere trasparenti o semitrasparenti, in modo che sia possibile vedere quali materiali vi sono all'interno.


- I sacchi diversi da quelli rossi o blu saranno ritirati?
No. Saranno lasciati sul posto e sarà applicato un adesivo di non conformità.

- Il codice a barre serve a stabilire delle sanzioni personali?
No. Serve solo per tenere il conto di quanti sacchi sono consegnati a ogni nucleo familiare o azienda.

- Posso ritirare i sacchi per conto di un’altra persona o di un’altra famiglia?
Sì, basta avere con sé la tessera sanitaria o la Carta Nazionale dei Servizi di quella persona.

- Come funziona la distribuzione quando la famiglia o l’azienda finisce i sacchi assegnati?
Nello stesso modo di quella dei sacchi gratuiti ma i rotoli chiesti in più rispetto alla prima fornitura dovranno essere pagati.

- Come fate a sapere che in una famiglia ci sono bambini piccoli o persone che hanno necessità di pannolini per l'incontinenza?
La banca dati dell'Ecuosacco comprende quella dell'anangrafe, quella dei tributi e l'elenco delle persone che ricevono un contributo dalla ASL per i pannolini per l'incontinenza. Ogni nuovo nato è registrato nella banca dati Ecuosacco entro 10 giorni.

- Se durante l'anno aumentano i componenti del mio nucleo familiare come faccio ad avere i sacchi in più che mi spettano?
Dopo 15 giorni dalla richiesta di residenza o di cambio indirizzo dei nuovi componenti bisogna andare all'Ufficio Ecologia dove si potranno ritirare i sacchi aggiuntivi. Non sono necessarie deleghe o autocertificazioni; le variazioni anagrafiche sono registrate in modo automatico dalla banca dati tributaria.

- Che cosa si deve fare se durante l'anno nasce un bambino, si presenta la necessità di pannolini per l'incontinenza o si cominciano a eseguire terapie mediche a domicilio che comportano smaltimento di grandi quantità di rifiuti indifferenziati?
Ci si deve recare presso l'Ufficio Ecologia dove si potranno ritirare i sacchi necessari. La nascita di un nuovo bambino viene registrata in modo automatico dalla banca dati entro 10 giorni. La necessità di pannolini per l'incontinenza o l'inizio dello svolgimento di terapie mediche domicliari possono essere autocertificati compilando un modulo.

- Se una persona con necessità di pannolini per l'incontinenza non riceve alcun contributo pubblico come si fa ad avere i sacchi supplementari?
Bisogna presentarsi all'Ufficio Ecologia e compilare un modulo di autocertificazione. L'Ufficio consegnerà i sacchi supplementari al momento.

- Che cosa devono fare per avere i sacchi supplementari le persone che eseguono terapie mediche a domicilio che comportano un grande smaltimento di rifiuti indifferenziati ?
Devono presentarsi all'Ufficio Ecologia e compilare un modulo di autocertificazione. L'Ufficio consegnerà i sacchi supplementari al momento.

- Se curo un nipotino o un bambino piccolo che non fa parte del mio nucleo familiare potrei esaurire i sacchi a me assegnati molto prima del previsto. Come faccio?
Se i bambini abitano a Vimercate è possibile tenere qualcuno dei sacchi in più assegnati ai loro genitori. Se i bambini non sono residenti a Vimercate, si dovrà sopportare il costo aggiuntivo degli eventuali sacchi chiesti in più.

- Ci sarà un futuro in cui pagheremo l'esatta quantità di rifiuti che buttiamo?
Sì. Quando la sperimentazione sarà conclusa potremo sostituire la Tassa Rifiuti con una Tariffa. Il Comune non distribuirà più i sacchi ma saranno le famiglie e le aziende a comprare solo quelli che servono. Questo costo rappresenterà la loro tariffa "personalizzata" di smaltimento dei rifiuti. Ad essa dovrà poi essere aggiunta la quota che copre i costi per la pulizia delle strade e lo svuotamento dei cestini. Ecuo-sacco, come dice la stessa parola, è il sistema per smaltire i rifiuti in modo più ECO e anche più EQUO.

- Aumenteranno i casi di chi butterà rifiuti nel sacco del multipak o nei cestini?
Putroppo i gesti incivili sono inevitabili ma questo è indipendente dall'ecuosacco. I Comuni che lo usano non hanno visto peggiorare la qualità del loro multipak. C'è stato un fenomeno di abbandono nei cestini che però è rientrato entro breve tempo nei livelli della situazione precedente l’introduzione dell’ecuosacco. Non vediamo alcuna ragione per cui i cittadini di Vimercate possano comportarsi in modo meno civile degli altri. L'Ufficio Ecologia e la Polizia Locale continuano a impegnarsi ogni giorno nel controllo sui rifiuti abbandonati e a multare i loro proprietari, quando sono individuati.


Documenti e link utili

Presentazione progetto Ecuosacco (.pdf)

Vocabolario dei rifiuti (.pdf)

Domande e risposte di CEM Ambiente

Dove lo butto? Scrivi il tipo di rifiuto e leggi dove buttarlo

DifferenziaTi, la app di CEMAmbiente per smartphone e tablet

Traduzione in diverse lingue straniere

 

Comune di Vimercate - Piazza Unità d'Italia, 1 - 20871 Vimercate (MB) - Tel 039.66591 Fax 039.6084044
Email: spaziocitta@comune.vimercate.mb.it - PEC: vimercate@pec.comune.vimercate.mb.it - P.I. 00728730961 - C.F. 02026560157

Valid HTML 4.01 Strict CSS Valido!